Vai al contenuto
Home » Recensioni » Pagina 73

Recensioni

Recensioni di libri a cura de “Il Consigliere Letterario”, Paolo Vitaliano Pizzato.

Cerca l’autore, il genere o il tema di tuo interesse, sono disponibili centinaia di recensioni.

L’odissea di giovani vite indifese

Recensione di “I quasi adatti” di Peter Høeg

Peter Høeg, I quasi adatti, Mondadori

Peter Høeg, I quasi adatti, Mondadori

Ben prima che la letteratura scandinava, trainata dal colossale successo fatto registrare dalla trilogia di Stieg Larsson, diventasse un fenomeno di massa, un autore danese si era guadagnato la ribalta del palcoscenico letterario internazionale, Peter Høeg.


Leggi tutto »L’odissea di giovani vite indifese

Oltre la semplicità del sangue

Recensione di “Assassino senza volto” di Henning Mankell

 

recensione Henning Mankell, Assassino senza volto

Henning Mankell, Assassino senza volto

 

Scania, sud della Svezia. Una mattina di gennaio, all’apparenza uguale a tutte le altre, la tranquillità del piccolo villaggio di Lenarp va in pezzi: un anziano contadino scopre che i suoi vicini di casa, marito e moglie, sono stati torturati in modo orribile; l’uomo non è sopravvissuto alle sevizie, la donna invece è riuscita a resistere, ma anche per lei è ormai questione di ore, forse addirittura di minuti.

Leggi tutto »Oltre la semplicità del sangue

Il teorema della speranza. E dell’infelicità

Recensione di “Il matematico indiano” di David Leavitt

David Leavitt, Il matematico indiano, Mondadori

David Leavitt, Il matematico indiano, Mondadori

C’è sincera ammirazione, oltre a un pizzico di compiaciuta perfidia, nella descrizione dell’ambiente accademico di Cambridge di inizio Novecento che David Leavitt offre ne Il matematico indiano, coinvolgente romanzo pubblicato nel 2007 e che due anni più tardi si è aggiudicato il premio Grinzane Cavour per la narrativa straniera.

Leggi tutto »Il teorema della speranza. E dell’infelicità

Dall’animale all’uomo e ritorno

Recensione di “Cuore di cane” di Michail Bulgakov

Michail Bulgakov, Cuore di cane, Mondadori

Michail Bulgakov, Cuore di cane, Mondadori

E se il ritratto più somigliante di un uomo fosse quello di un animale? È quel che ci si chiede, tra riso, sorpresa e sgomento leggendo il bellissimo Cuore di cane di Michail Afanes’evic Bugakov, uno dei più grandi scrittori russi del Novecento. Critico intransigente dell’organizzazione politico-sociale sovietica (e malgrado ciò, almeno nei primissimi anni della carriera, benvoluto da Stalin), Bulgakov affida le proprie prese di posizione di maggior peso alla satira.

Leggi tutto »Dall’animale all’uomo e ritorno

Il supereroe che sconfisse Adolf Hitler

Recensione di “Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay” di Michael Chabon

Michael Chabon, Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay, Rizzoli

Michael Chabon, Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay, Rizzoli

Racconto di un sogno di riscatto e di giustizia divenuto giorno dopo giorno realtà; commovente apologo sull’amicizia; omaggio sincero ed entusiasta allo sconfinato universo dei fumetti e al manipolo di giovani appassionati che con il loro lavoro e la loro determinazione regalarono alla letteratura disegnata uno strabiliante successo di pubblico, e allo stesso tempo riflessione – tanto profonda quanto rassegnata – sulle radici dell’odio e della discriminazione, sentimenti capaci di germogliare nell’animo umano con impressionante naturalezza: Leggi tutto »Il supereroe che sconfisse Adolf Hitler

I vizi eterni dipinti da Marziale

Recensione di “Epigrammi” di Marziale

Marziale, Epigrammi, Garzanti

Marziale, Epigrammi, Garzanti

Ha 24 anni Marco Valerio Marziale quando giunge a Roma. Si è lasciato alle spalle la piccola e quieta cittadina spagnola di Bilbili spinto dal desiderio di darsi alla poesia e di fare fortuna nella capitale dell’Impero. Ma nella caotica Roma, nel variopinto brulicare di vita delle sue strade e delle sue case, non trova che indigenza e stenti.

Leggi tutto »I vizi eterni dipinti da Marziale

Non c’è nulla di elementare in una deduzione

Recensione di “Uno studio in rosso” di Arthur Conan Doyle

Arthur Conan Doyle, Uno studio in rosso, Mondadori

Arthur Conan Doyle, Uno studio in rosso, Mondadori

È singolare che Sherlock Holmes, l’investigatore letterario più noto in assoluto, riconosciuto modello per un gran numero di autori, che a lui si sono ispirati per dare vita ai propri eroi, debba la sua immensa fama principalmente a una caratteristica: l’originalità. Leggi tutto »Non c’è nulla di elementare in una deduzione

L’Oriente e l’Occidente in una miniatura

Recensione di “Il mio nome è rosso” di Orhan Pamuk

Orhan Pamuk, Il mio nome è rosso, Einaudi

Orhan Pamuk, Il mio nome è rosso, Einaudi

Il mio nome è rosso, di Orhan Pamuk, premio Nobel per la Letteratura nel 2006, è un romanzo perfetto. Lo è dal punto di vista dell’architettura narrativa, che mescola magistralmente, armonizzandoli tra loro, generi differenti (il giallo, il racconto amoroso, quello d’avventura, l’invenzione fiabesca e la rievocazione storica), così come per quel che riguarda lo stile di scrittura, sempre equilibrato, affascinante, di incantevole bellezza formale e nello stesso tempo dotato di una capacità d’analisi, di una radicalità di pensiero e di una coerenza intellettuale di rara profondità. Leggi tutto »L’Oriente e l’Occidente in una miniatura