Vai al contenuto
Home » Recensioni » Guerra

Guerra

Recensioni di libri di genere letteratura di guerra a cura de “Il Consigliere Letterario”.

Cinquantasette notti


Recensione di “Splendore e viltà” di Erik Larson

recensione - splendore e viltà - erik larson

Erik Larson, Splendore e viltà, Neri Pozza

“Fu solo quando mi trasferii a Manhattan, alcuni anni fa, che compresi con improvvisa chiarezza fino a che punto l’esperienza dell’11 settembre 2001 fosse stata diversa per i newyorchesi rispetto a chi aveva seguito la tragedia a distanza. A subire l’attacco era stata la loro città natale.
Leggi tutto »Cinquantasette notti

Gli uomini e le armi

Recensione di “Storia militare della seconda guerra mondiale” di Basil Henry Liddell Hart

recensione - Basil Henry Liddell Hart - Storia militare della seconda guerra mondiale

Basil Henry Liddell Hart, Storia militare della seconda guerra mondiale, Mondadori

“«Niente ha più successo del successo» è un famoso detto ispirato a un vecchio proverbio francese. Ma spesso la realtà dimostra, in un senso più profondo, che «niente ha più successo dell’insuccesso».

Leggi tutto »Gli uomini e le armi

L’oro e la morte

Recensione di “Il commissario” di Sven Hassel

recensione - Sven Hassel - Il commissario

Sven Hassel, Il commissario, BUR

L’orrore mutato in comicità, la paura che si dissolve in un ghigno, la realtà vestita d’assurdo, così strettamente aggrovigliata a situazioni improbabili, assurde e folli da perdere qualsiasi somiglianza con il vero, con tutto ciò che ha qualche probabilità di accadere.
Leggi tutto »L’oro e la morte

Nessuno ci ha insegnato

Recensione di “Niente di nuovo sul fronte occidentale” di Erich Maria Remarque

Erich Maria Remarque, Niente di nuovo sul fronte occidentale, Mondadori

“‘Mi parli degli elementi drammatici nel Guglielmo Tell!’ ricorda Kropp, e mugghia contento.
‘Quali scopi si prefissero i poeti di Gottinga?’ incalza Müller, a un tratto severo.
‘Quanti figli ebbe Carlo il Temerario?’ replico io freddamente.
‘Lei, Bäumer, non concluderà mai nulla nella vita’ guaisce Müller.
Kropp vuol sapere ‘la data della battaglia di Zama’ ma io ribatto: ‘A Lei manca ogni serietà morale signor Kropp. Sieda: le do un tre’.
Leggi tutto »Nessuno ci ha insegnato